Di fronte all’imminente decadenza, Berlusconi grida al golpe. Chi lo ha eletto e lo difende ritiene che un leader con nove milioni di voti non possa essere arrestato o messo fuori dalla politica. Intanto, l’autunno caldo porta nuove proteste contro i palazzi e l’austerity. 25/11/2013 via La7.it

Comments are closed.