Details

Tor Sapienza

Francesca Mannocchi e Sirio Timossi raccontano per Piazzapulita la rabbia di Tor Sapienza, periferia romana dove la convivenza tra italiani e immigrati diventa sempre piu’ difficile. Ma chi manovra questa rabbia?

Foto di Sirio Timossi

Tor Sapienza | Foto di Sirio Timossi

Riguardo i recenti scontri al centro di accoglienza per rifugiati di Tor Sapienza, a Roma, da alcuni giorni sta circolando con una certa diffusione sui social network una parte di un servizio mostrato durante la scorsa puntata di Piazzapulita su La7, andata in onda lunedì 17. Nel video vengono mostrati alcuni scontri, prima verbali e poi fisici, tra alcuni residenti e i migranti ospiti del centro di accoglienza in via Giorgio Morandi, gestito da una cooperativa sociale. A un certo punto del video, uno dei residenti intervistati dice: «Non sono io razzista, sono loro che sono negri». Un altro minaccia di morte gli immigrati dicendo che gli taglierà la gola; mentre un immigrato dice che gli italiani sono «razzisti di merda». Nei dintorni del centro di accoglienza di Tor Sapienza ci sono stati scontri con diversi feriti, e numerose proteste, nel corso delle ultime settimane: diversi agenti di polizia in tenuta antisommossa sono stati impiegati per sorvegliare l’ingresso del centro, per impedire nuovi tentativi di assalto. 24 minorenni del centro sono stati trasferiti.

Il servizio completo, di Francesca Mannocchi, dura circa 15 minuti: la parte che sta circolando in queste ore comincia dal minuto 7:25.

 

Comments are closed.