Messina, vivere e votare in baracca – 16/11/2017

Le elezioni siciliane viste da Fondo Fucile, una delle 5 baraccopoli di Messina. “Non è più come una volta che se tu andavi a votare, c’era una speranza, ora non c’è più niente”, “La vecchiaia qui arriva prima del previsto, perché di amianto si muore”, “La mafia non esiste, chi ruba, ruba per fame”, “Ci hanno promesso la spesa per nove mesi in cambio del voto” – Un servizio di Laura Bonasera con le immagini di Edoardo Anselmi & Sirio Timossi.

Comments are closed.